sfondi5 sfondi5 sfondi5

Ultimi Commenti

  • Accademia città di Udine

    • Dino 14.04.2014 08:44
      Come sempre, riesci a stupire con la tua voglia di vivere tutte le persone che ti sono accanto.

      Leggi tutto...

       
    • Carlo Rinaldin 08.12.2013 09:18
      Nessun dorma ! Questo sembra essere il motto dell'Accademia Città di Udine. Una città sonnacchiosa ...

      Leggi tutto...

  • Elenco Incontri - Iniziative

    • Christopher Thomson 27.03.2014 13:31
      Buongiorno! Mandi! Volevo scrivervi un breve commento per dire grazie di nuovo per la vostra compagnia ...

      Leggi tutto...

       
    • Anna 25.12.2013 22:16
      volevo ringraziarti per ogni cosa... dai tante occasioni e possibilità a chi cerca di vivere attraverso ...

      Leggi tutto...

  • Galleria Accademia Città di Udine

    • Dino 06.02.2014 13:05
      A Francesca Nessuno è riuscito ad offuscare la sua anima o spegnere i colori che pervadono i suoi ...

      Leggi tutto...

Visitatori

Oggi2
Questa Settimana85
Questo Mese415
Totale63821

Login

Articoli

Perchè io ti riabbraccerò 


E questa notte te ne andrai? amor mio,
riuscirai a lasciarmi qui?
Nel buio profondo della solitudine,
negli anfratti scuri del timore
col mio debole respirare
che solo amore mi dà?
Se devi andare và, non voltarti.
Non carezzare la mia pelle bramosa
non addolcire le mie labbra tremanti,
fuggi nel tuo ultimo bacio;
Va' e promettimi che mi penserai,
la' al di sopra dei futili pensieri,
la nostra via pare così lontana
tu cercami, trovami nello sfuggevole illusorio tempo
non amo il tuo errare, ma maledetta me
io amo te.
Fino all'esalazione dell'ultimo mio respiro .
Fino alla fine dei miei giorni e dei tuoi,
ti dirò quanto io ti amo e quanto sei complice della mia morte
la vestigia fiamme non si spegnerà nel mio petto;
Non sono lacrime quelle che ti sgorgano dagli occhi,
ciò che sta solcando il tuo viso, sono ricordi
piangi più che puoi mio amato,
io sono colei che è custode dell'amore,
io sono vita, illogica spietata precaria
perchè distruggi il mio uomo dalle fondamenta?
Niente promesse ne pegni stanotte.
Solo un repentino addio che si ripercuoterà ed echeggerà.
Nel mio spoglio e triste ventre.


ALICE CAMARDA

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. 
Se clicchi "OK", accetti la nostra politica d'uso dei cookies, se vuoi saperne di più leggi la nostra informativa estesa sull'uso dei cookie.